Arnaldo Cecchini

Arnaldo “Bibo” Cecchini

Author of more than 150 articles and papers published in books and refereed journals; edited, authored or co-authored several books.
Designed several gaming simulations and pure simulations on land use and for educational purposes.

Expert in techniques of urban analysis and modelling such as catastrophe theory, simulation, gaming simulation, cellular automata, scenario techniques and information systems for public participation.

ver curriculum | publicações | programa | inscrição

abstracts
Verso una pianificazione antifragile. Come pensare al futuro senza prevederlo
Ivan Blecic, Arnaldo Cecchini

Gli urbanisti hanno finora pensato di poter trasformare il mondo, ma si tratta di interpretarlo. L’idea di una pianificazione capace di fare i conti con il futuro e di decidere come sarà il mondo si è rivelata per molti aspetti fallimentare. Per quattro buone ragioni. Prevedere è difficile, pressoché impossibile – ma è necessario. Le forze che agiscono nella trasformazione della città sono determinate da processi e dinamiche che non hanno nulla a che fare con la pianificazione. Un approccio normativo-prescrittivo non tiene conto dell’inesorabile volontà di molti esseri umani a fare a modo loro. C’è una piccola distorsione totalitaria nell’idea di sapere che cosa è meglio per gli altri (anche se ci si riuscisse). Questo libro è a favore della necessità di pianificare (per dirla con Colin Ward: “Io non credo che ci si dovrebbe liberare della pianificazione. I ricchi potranno far tutto quel che vogliono, se ciò accade”). Ma di una pianificazione che possa funzionare. La nozione di antifragilità è essenziale per questo scopo. Non solo perché – in moltissimi casi – le città sono si-stemi antifragili, ma perché una pianificazione che operi in direzione dell’antifragilità può essere efficace e costruire le condizioni per evitare iniquità e bruttezza e favorire il diritto alla città.
….

textos
. Towards a Design Support System for Urban Walkability

 programa | inscrição

Anúncios